Matrimonio, usanze e tradizioni: Il lancio del bouquet

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione

Non solo la cerimonia nuziale è fatta di rituali che nei secoli continuano ad essere tramandati, anche durante il ricevimento ci sono delle tradizioni molto longeve che perdurano nel tempo restando immutate. Tra queste c’è il lancio del bouquet, un gesto che la sposa compie allo scopo di augurare la buona sorte all’invitato prescelto dal destino.

11:45 – Matrimonio, usanze e tradizioni: Il lancio del bouquet

Il lancio del bouquet della sposa è uno dei rituali più conosciuti e attesi durante un ricevimento di nozze. Durante i festeggiamenti del matrimonio appena celebrato, la sposa dovrà lanciare alle sue spalle il bouquet con il quale ha percorso la navata all’inizio della cerimonia nuziale.

A cercare di afferrare il mazzo di fiori ci saranno gli invitati a cui non è ancora capitata l’occasione di convolare a nozze. Questa tradizione infatti, sarebbe di buon auspicio per chi afferrerà il bouquet: si dice infatti che chi riceverà il mazzo di fiori sarà la prossima persona che si sposerà.

Le origini della tradizione

11:45 – Matrimonio, usanze e tradizioni: Il lancio del bouquet

Non è possibile risalire all’origine storica del lancio del bouquet. Sembrerebbe infatti trattarsi di un’usanza molto antica e che nel tempo è rimasta quasi immutata.

La metafora della sposa che si libera del bouquet, rappresenta il passaggio dalla vita da nubile a quella di coniuge, motivo per il quale, alla fine dei festeggiamenti nuziali avviene il lancio del mazzo di fiori, che finirà quindi nelle mani della persona che secondo il destino, sarà la successiva a compiere il grande passo.

Insomma, il significato del lancio del bouquet è del tutto positivo e affida alla sorte il prescelto tra gli invitati che per primo, da quel momento, si sposerà.

Quando avviene il lancio del bouquet

11:45 – Matrimonio, usanze e tradizioni: Il lancio del bouquet

Quando dovrebbe avvenire il lancio del bouquet, è una questione non poco dibattuta. Non c’è una regola ferrea sul momento in cui la sposa dovrebbe gettarsi alle spalle il mazzo di fiori, ma nel corso del tempo le opzioni si sono polarizzate su due correnti di pensiero.

La prima ritiene che il lancio del bouquet da parte della sposa dovrebbe avvenire subito dopo il termine della cerimonia. Scambiate le fedi e usciti gli sposi dalla chiesa o dal luogo nel quale si sono celebrate le nozze, la sposa, aiutata dal destino, determinerà quale sarà il prossimo tra gli invitati a trovare il grande amore.

C’è anche chi è di un secondo avviso al riguardo: l’altra scuola di pensiero infatti ritiene che il lancio del bouquet sia più opportuno che si svolga al termine del ricevimento, quando il clima di festa è ben avviato e tutti gli invitati possono prendere con divertimento questo rituale.