Nozze: come fare l’ingresso in chiesa? Consigli e regole

Moda, tendenze, cerimonia e tanto altro: tutti gli aggiornamenti riguardo il matrimonio e le nozze. Per gli sposi più tradizionalisti, ecco le regole del galateo da dover rispettare. Come disporsi durante la vostra cerimonia in chiesa? Ecco tutte le direzioni del bon ton per ben quattro differenti tipologie di ingresso. 

anniversario-di-matrimonio-1-1200×720

Per la preparazione del matrimonio, tutto va pensato nei minimi dettagli. Con questa rubrica si affronteranno tutte le situazioni possibili e inimmaginabili: dettagli ed accessori dell’outfit, tradizioni, usanze e piccole idee per delle nozze indimenticabili. Per la fortuna degli sposi, ecco tutti i consigli sulle regole del galateo.

Il galateo delle nozze: l’ingresso in chiesa

overafotografia49


Leggi anche: GF Vip 2021, Rita dalla Chiesa nuova concorrente?

Per la cerimonia del matrimonio in chiesa, il galateo suggerisce alla sposa di entrare con le spalle coperte. Qualora questo fosse un problema a causa del modello del vostro vestito, le alternative sono molte: il coprispalle, il velo, una manta o una stola. Tuttavia, le vere regole arrivano con la disposizione dei posti e dell’ingresso. La famiglia degli sposi e lo sposo dovranno arrivare alla cerimonia almeno 20 minuti dell’inizio.

Il loro ruolo sarà quello di accogliere gli invitati ma non quello di entrare in chiesa, poiché dovranno aspettare almeno l’arrivo della sposa, che dovrà a sua volta essere l’ultima ad arrivare. Ovviamente, per lei è sempre concesso un minimo di ritardo che varia dai 5 ai 15 minuti ma non di più. Al suo arrivo, una damigella dovrà assicurarsi dello resa dello strascico o della giusta acconciatura e disposizione del velo.

Per l’ingresso in chiesa ci sono poi diverse modalità. Per l’ingresso più formale, molto sontuoso e poco praticato, gli invitati dovranno essere già tutti ponti all’interno della chiesa. La sposa dovrà entrare a braccetto con il papà e lo sposo dovrà aspettarla sul sagrato, aprirla la porta della macchina e consegnarle il bouquet. Per una cerimonia più tradizionale, lo sposo sarà il primo ad entrare in chiesa, accompagnato da sua madre.

La sposa entrerà col padre, il quale la accompagnerà fino all’altare e le darà un bacio sulle fronte per poi stringere la mano al marito, al quale consegnare la figlia. L’ingresso di coppia non è molto comune ma sta diventando sempre più frequente. In questo caso, i due sposi raggiungono insieme l’altare in autonomia. Lo sposo accoglie la sposa al suo arrivo, aspettandola sul sagrato, e poi insieme vanno verso l’altare.


Potrebbe interessarti: Nozze: come divertire gli invitati?

Questo tipo di ingresso è consigliato qualora gli sposi non siano molto giovani o quando i genitori non possono per diversi motivi accompagnare i figli all’altare. L’ingresso solenne è quello invece che prevede un ordine ben definito: i paggetti, la sposo col padre, le damigelle, lo sposo con la madre e poi parenti ed amici.

PX-Damigelle-1200×800

Se state preparando il vostro matrimonio, o state dando il benvenuto ad alcune idee al riguardo, continuate a seguire tutti gli aggiornamenti. Durante le nostre guide si toccano molti argomenti riguardo le nozze. Tradizioni, moda, tendenze, culture, location, novità, consigli e tanto altro.