Aurora Leone esclusa dalla Partita del Cuore: lo scandalo

25/05/2021

Dopo l’episodio misogino e patriarcale che ha visto Aurora Leone allontanata dalla cena della vigilia della Partita del Cuore perché donna, molti giocatori della Nazionale Italiana Cantanti e molti personaggi del mondo dello spettacolo si sono mobilitati in difesa della comica dei The Jackal.

19:00 – Aurora Leone esclusa dalla Partita del Cuore perché donna: il sostegno del mondo dello spettacolo

Un fatto raccapricciante e misogino che si è riversato su Aurora Leone, giocatrice convocata per la Partita del Cuore di questa sera e che alla cena della vigilia di ieri è stata allontanata dal tavolo perché donna.

Un episodio che ha fatto emergere una visione patriarcale e arretrata del direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti dimessosi nelle scorse ore Gian Luca Pecchini, che ha fatto allontanare Aurora Leone dalla cena della vigilia della Partita del Cuore perché “Le donne non giocano a calcio”.

Il triste racconto di Ciro e Aurora dei The Jackal, raccontato sui loro profili social ha fatto il giro del web, lasciando increduli i follower e raccogliendo dalla loro il sostegno di moltissimi personaggi dello spettacolo e la vicinanza dei loro colleghi della Partita del Cuore.


Leggi anche: Vigilia di Natale in casa Ferragnez

Fedez e l’invito a giocare una partita a basket di beneficenza

 

Da ieri sera sono moltissimi i messaggi di solidarietà per Aurora Leone per quanto accadutole. Soprattutto nel mondo dello spettacolo, in moltissimi hanno voluto manifestare la propria vicinanza alla comica e al suo collega dei The Jackal Ciro Priello che per tutta la discussione discriminatoria e misogina di ieri, è rimasto vicino a lei per aiutarla a difendersi.

Tra i primi c’è stato Fedez che con una storia su Instagram si mette a disposizione per organizzare una partita di basket di beneficenza in cui poter includere tutti:

Aurora Leone con te. Sconcertante che un evento benefico si trasformi nella sagra del machismo.

Onestamente fa specie il silenzio dei partecipanti all’iniziativa che hanno assistito alla scena.

Ciro Priello, organizziamoci noi una partitella di basket benefica, quando volete.”

Tra i tanti personaggi, anche Aurora Ramazzotti questa mattina ha postato una storia Instagram per sostenere Aurora Leone:

“È incredibile come l’irrefrenabile bisogno di prevaricare risulti necessario anche quando si sta facendo beneficenza.

Anche laddove imporre la propria “superiorità” sembrerebbe superfluo agli occhi di un neonato, continua ad essere una necessità… andando così ad oscurare lo scopo importante e portandosi le persone che partecipano ingiustamente giù con sé.


Potrebbe interessarti: Grande Fratello 15 Belen esclusa dalla conduzione

C’è da dissociarsi ad alta voce e che non si dica più che il nostro è un paese inclusivo; cose come questa succedono sempre. La strada da fare è lunga. Il maschilismo esiste. Solidarietà a Aurora Leone.”

La mobilitazione dei giocatori della Partita del Cuore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros)

Ovviamente il sostegno ad Aurora Leone è arrivato anche dai giocatori della partita benefica di questa sera. In molti ci hanno tenuto a prendere le distanze dalle parole dell’ormai ex direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti e a manifestare la propria vicinanza all’attrice.

In primis Eros Ramazzotti, che con un post su Instagram annuncia di essersi ritirato dalla convocazione di questa sera proprio per prendere le distanze dall’accaduto. Nel post il cantante specifica che inoltrerà una donazione privatamente alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul cancro di Candilo.

In un’intervista di oggi pomeriggio, Enrico Ruggeri, capitano della Nazionale Cantanti, ha dichiarato che tutti i partecipanti alla Partita del Cuore si dissociano dai fatti di ieri sera e mostrando la sua maglia, invita Aurora Leone a giocare tra i titolari dei Campioni della Ricerca, come era stato già stabilito da giorni, prima dello spiacevole accaduto.

In mattinata, anche Andrea Mariano dei Negramaro e Alberto Guidetti de Lo Stato Sociale avevano minacciato di non presentarsi alla partita di questa sera se non ci fossero state delle scuse ufficiali da parte della dirigenza della Nazionale Italiana Cantanti.

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica