Alimenti cotti oppure crudi?

Per capire perché è preferibile l’uno all’altro

Non è vero che per tutti gli alimenti è necessaria la cottura, ma in molti casi essa è consigliata in quanto spesso consumare un’alimento crudo non facilita l’assorbimento di molte proprietà nutritive.

alimenti cotti e crudi

Quest’affermazione proviene da una delle riviste di settore più accreditate, il Journal of Agricoltural and Food Chemistry, in cui viene spiegato come la cottura dei cibi vada, nel caso dei vegetali ad ammorbidire le cellule vegetali favorendone la liberazione di carotenoidi e antiossidanti favorendo un maggiore assorbimento da parte dell’intestino.

Come capire allora quali alimenti sono preferibili cuocere ed altri no?

Per quanto riguarda le melenzane e patate, per esempio, vedono la presenza di un principio nutritivo capace di alterare le cellule del sistema nervoso ed il loro funzionamento, l’anti colinesterasi e che dunque è consigliata la cottura in quanto il calore ne neutralizza tali proprietà.


Leggi anche: Cottura a vapore

patate e melanzane

La cottura al forno non tutti sanno invece che aiuta ad assimilare più facilmente, poiché viene provocata la scomposizione delle proteine e permettendo al pesce di divenire più leggero e lo stesso principio vale per la carne, poiché la scomposizione rende le sue proteine più digeribili e le sue fibre più morbide.

Anche l’ uovo è preferibile cotto, poiché la presenza di avidina all’ interno dell’ uovo crudo non permette all’ organismo di assimilare la vitamina H1 del suo tuorlo.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter