Liquirizia: proprietà, calorie e usi

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Gossip, Moda e Design

Quali sono le proprietà benefiche e le calorie della liquirizia? Quali sono le controindicazioni? Questo cibo fa ingrassare o, invece, aiuta chi è a dieta? Scopriamo insieme di più su questo alimento, amatissimo ma spesso sottovalutato.

Liquirizia calorie e proprietà

La liquirizia, Glycyrrhiza glabra, è una pianta originaria dell’area mediterranea e mediorientale dalle molteplici proprietà benefiche, conosciuta già 5000 anni fa;  suo nome deriva dal greco glucos (dolce) e riza (radice).

La liquirizia pura apporta circa 350 calorie per ogni 100 g. 1 bastoncino o tronchetto di liquirizia pura, quindi, apporta circa 40 Calorie mentre un striscia di caramella di liquirizia apporta 70 Calorie.

Questo alimento, però, ha anche moltissime proprietà.

Liquirizia: perché sceglierla

Liquirizia calorie e proprietà

La radice della liquirizia ha innanzitutto azione digestiva ed antinfiammatoria gastrica. Grazie alla presenza dell’acido glicirretico e dei flavonoidi che aumentano la secrezione della mucosa, svolgendo contemporaneamente su di essa, in caso di infiammazione ha anche un’azione lenitiva e cicatrizzante. È  indicata quindi per gastritici e ulcerosi.

Questo cibo ha anche un effetto saziante ed è quindi un ottimo coadiuvante nelle diete.

La liquirizia è l’ideale per chi soffre di pressione bassa, in quanto aumenta la pressione del sangue; chi ha problemi di pressione può semplicemente succhiare al mattino una caramella di liquirizia pura per avere un tono di pressione migliore.

Leggi anche Frutta esotica

Tra le altre proprietà di questa radice ci sono:

  • Azione antivirale: da alcune recenti ricerche è emerso la capacità dell’acido glicirrizico di bloccare la crescita dell’herpes, non solo, la glicirrizina é stata capace di bloccare l’ingresso e la replicazione del virus nelle cellule in alcune patologie polmonari.Il meccanismo d’azione non è ancora ben chiaro. Si ipotizza che la saponina della liquirizia, andrebbe ad interferire con il percorso di comunicazione cellulare, inducendo anche la produzione di ossido nitrico,fattore di attivazione ben conosciuto per i macrofagi e linfociti, cellule che allertano e potenziano una risposta più globale del sistema immunitario.
  • Azione lassativa: grazie alla presenza di mannite, uno zucchero naturale dolcemente lassativo. E’ uno dei pochi lassativi benefici in natura ed agisce contro la stipsi attirando acqua nell’intestino e facilitandone lo svuotamento del colon.
  • Azione antiossidante: i flavonoidi contenuti nella radice sono dei potenti antiossidanti e combattono i radicali liberi, giocando un ruolo essenziale contro le malattie e mantenendo sano il cuore.

Liquirizia: come assumerla

Liquirizia calorie e proprietà

La liquirizia può essere assunta in tronchetti, dopo i pasti, oppure masticando un bastoncino di radice. La radice essiccata è indicata per la preparazione di tisane, essendo ottima come dolcificante. Per chi soffre di gastrite consiglio una tisana a base di liquirizia e menta, da assumere per 20 giorni due tazze al dì.

Attenzione però: la liquirizia è altamente sconsigliata agli ipertesi ed alle donne in gravidanza ed in allattamento. L’acido glicirrizico ha infatti effetti collaterali sull’equilibrio dei sali minerali; un abuso di liquirizia, quindi, può indurre ritenzione idrica, aumento della pressione, gonfiore al viso e alle caviglie e mal di testa.