Tassa sul grasso

Chi mangia cibi ricchi di grassi paga di più

fatty-food

Da qualche giorno in Danimarca i cibi calorici costano di più.

Insomma, in Danimarca è partita una vera e propria tassazione sul grasso, con lo scopo di ridurre le cattive abitudini alimentari.

I cibi investiti dalla tassa sono quelli ricchi di olio, burro, che rappresentano un danno per la salute.

Così da oggi, per chi vuol mangiare un hamburger in Danimarca, deve fare il conto con l’aumento di prezzo (0,11 euro).

E per chi vuole acquistare un pezzo di burro? Gli costerà 0,30 euro in più.

Prima della Danimarca già altri paesi europei avevano tassato i cibi, come lo zucchero, ma nessuno aveva ancora inserito una vera e propria imposta sui cibi grassi.

hot-dog

E sembra molto favorevole David Cameron, primo Ministro inglese, che sta valutando l’ipotesi della tassa sul grasso per gli alimenti che contengono più di 2,3% di grassi saturi, affermando: “Abbiamo un problema con il crescente livello di obesità” – afferma il primo ministro inglese -“Sono preoccupato per i costi per il servizio sanitario, e per il fatto che alcune persone vivono meno dei loro genitori“.

Cosa pensate voi in merito? E’ giusta una simile tassa, e se venisse considerata anche dal nostro paese?

(fonte: guardian)