Zucchero: consigli per evitarlo e ridurlo

Gli zuccheri sono contenuti nella maggior parte degli alimenti che consumiamo abitualmente, dalle caramelle, alle bevande gassate, ai dolci tradizionali della nostra cucina. Il loro consumo, però, va limitato. 

Come limitare e ridurre lo zucchero

Quando mangiamo cibi zuccherini, il corpo produce un ormone, l’insulina, che serve a ridurre il livello di zucchero nel sangue e a mantenere il glucosio nelle cellule.

Se l’insulina non riesce nel suo scopo, si assiste ad un incremento del livello di zucchero nel sangue, che se in eccesso può portare a serie complicazioni.

Con un consumo eccessivo di zuccheri nel corso degli anni, il  corpo può diventare resistente all’insulina.

Oggi assistiamo al diffondersi sempre maggiore di casi di diabete e di sovrappeso, così per molti è diventato necessario cambiare le proprie abitudini alimentari.

Tuttavia, eliminare completamente gli zuccheri  è impossibile, ma seguendo alcuni importanti consigli potreste migliorare la vostra salute e forse anche il vostro peso.

Zucchero: come evitarlo

Come limitare e ridurre lo zucchero

Per eliminare lo zucchero in eccesso nella nostra alimentazione, si può iniziare con la prima colazione. Il modo migliore per eliminare gli zuccheri è rimuoverli già dagli alimenti consumati al mattino: invece di mangiare cereali, muffin e ciambelle, provate a colazione lo yogurt alla frutta o la ricotta.

Eliminate il caffè e provate il tè, non è così amaro, e quindi ha un sapore migliore del caffè senza zucchero. Inoltre tenete presente che il latte contiene zuccheri; lo zucchero del latte si chiama lattosio. Potete optare per il latte di soia, non zuccherato o il latte di mandorla, che è piuttosto buono.

Fate attenzione agli spuntini: cercate di mangiare snack o spuntini sani. Prediligete i cibi che contengono grassi buoni (mandorle, noci, ecc.). Il consumo di alimenti ricchi di grassi monoinsaturi e polinsaturi vi farà avere meno fame, così avrete meno voglia di cibi dolci.

Sbarazzatevi di ogni possibile tentazione. Non acquistate dolci, se non disponete di dolci in casa, sarete costretti ad andare ad un negozio per comprarli ogni qualvolta ne sentirete l’esigenza; di conseguenza ne consumerete di meno. Preferite sempre dolci light.

Cercate di individuare la causa della vostra dipendenza. Il consumo di zuccheri per molti è come una droga, non ne potete farne a meno. Scoprite cosa innesca questo desiderio continuo di alimenti zuccherini e cercate di eliminarne la causa.

Potrebbe essere lo stress o la noia. Trovatevi un nuovo hobby, che vi tenga occupati, quando vi sentite maggiormente stressati o annoiati. Cercate insomma qualcosa che possa  sostituire la voglia incontrollata di zuccheri.

Ricordate, di modificare lentamente le vostre abitudini alimentari. Se commettete un errore non è la fine del mondo, cercate però di  correggerlo subito e di non ripeterlo più.

Ricordate infine che il vostro corpo ha bisogno di glucosio per sopravvivere, in particolare il cervello, e che il glucosio è uno zucchero, ma si può benissimo ottenerlo dalla frutta, dalla verdura e dai cereali, per cui quando diciamo che non c’è bisogno di zucchero, quello che vogliamo dire è che non abbiamo bisogno di zucchero “aggiunto”.