Paura della scuola: cause, sintomi e cosa fare


Come affrontare la paura della scuola: cause, sintomi e consigli per affrontare la paura della scuola dei bambini
scuola bambini

La paura della scuola, soprattutto nei bambini che frequentano la materna o le elementari, è un problema piuttosto comune, e può portare disturbi quali mal di testa, nausea, mal di pancia, macchie sulla pelle, ma anche dolori generici alle ossa, che tendono a manifestarsi la mattina prima di andare a scuola, e a svanire durante le vacanze o nel fine settimana.

Ma quali sono le cause che portano il bambino ad avere paura della scuola? Cosa terrorizza il nostro piccolo a tal punto da ritrovarsi

Paura della scuola nei bambini: cause

Di solito, la fobia per la scuola compare intorno ai 3 anni, ma può manifestarsi anche a 6 anni, in concomitanza con l’inizio delle elementari e persino durante l’adolescenza, sebbene venga facilmente confuso con la svogliatezza o la scarsa motivazione.

Le cause sono riconducibili alla cosiddetta ansia da separazione dalla propria casa e da mamma e papà, percepiti con un rassicuranti, ma può essere innescata anche da cause meno evidenti come il timore di essere deriso dai compagni di scuola o di essere rimproverato da un’insegnante troppo severa, la nascita di un fratellino o una sorellina, un lutto o il divorzio dei genitori.

zaino scuola bambini

Paura della scuola nei bambini: sintomi

Un bambino con la fobia della scuola presenta diversi sintomi, quali:

  • Mal di testa
  • Nausea
  • Mal di pancia
  • Agitazione
  • Manifestazioni di paura con pianti e urla
  • Febbricola
  • Mal di denti
  • Mal di orecchie
  • Dolori alle ossa
  • Macchie sulla pelle

scuola elementare paure

Paura della scuola nei bambini: cosa fare?

Per aiutare il bambino a vincere la paura di andare a scuola la prima regola è non farsi commuovere dalle sue lagne, ma insistere nel mandarlo regolarmente a scuola.
Rassicuratelo che si divertirà con i suoi compagni di scuola, trasmettendogli tutto il vostro ottimismo.

Al mattino, inoltre, è preferibile mostrare anche una certa decisione, l’andare a scuola non deve essere negoziabile. Se frigna e fa i capricci cercate di calmarlo parlandogli in modo pacato e avvertite subito gli insegnanti, che potranno aiutarvi a risolvere il problema nel migliore dei modi, avendo anche una certa esperienza in tal senso.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta