Avena: proprietà, ricette e benefici

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Gossip, Moda e Design

Quali sono le proprietà dell’avena e quali le controindicazioni? Cosa comporta l’assunzione di questa sostanza in gravidanza o durante l’allattamento? È adatta a chi soffre di diabete e celiachia? Scopriamone insieme di più!

Avena proprietà

L’avena comune, o avena sativa è un cereale energetico e tonificante appartenente alle Graminacee che oltre ad avere un ottimo sapore è soprattutto consigliato a coloro che desiderano cambiare la propria alimentazione verso una più sana ed equilibrata.

Dal punto di vista nutrizionale, infatti, è il cereale più ricco di vitamine e proteine tra quelli del gruppo B, circa 10-16% della sua composizione e possiede inoltre anche un’ elevato contenuto di acido linoleico, tra gli acidi grassi essenziali più importanti per il nostro organismo.

Importante è la funzione che svolge l’avenina, un componente che favorisce l’attività dell’ intestino, del fegato e fa si che tale alimento funga da depurativo per coloro che sono in sovrappeso ma anche per chi ha facilità ad ammalarsi ed i soggetti allergici.

Il consumo di questo cereale in forma di fiocchi crudi oppure poco cotti è vivamente consigliato, anche perché dà ottimi risultati soprattutto a coloro che soffrono di depressione, nervosismo, stress mentale e fisico o agli studenti sotto esame, grazie alla gramina e alla avenalumina.

Leggi anche Cereali: proprietà

Grazie ad alcuni composti steroidei quali triterpenoidi, ossia avenacine e avenacosidi, è in grado di regolare il colesterolo.

Facilmente digeribile, è soprattutto indicato il consumo ai soggetti con problemi di gastrite, colite o disturbi digestivi. È inoltre ottima anche per chi soffre di diabete vista la scarsa presenza di glucidi.

Controindicazioni dell’avena

Avena proprietà

Nonostante le tante proprietà benefiche dell’avena, però, questo alimento ha anche alcune controindicazioni. È per esempio da evitare se si è celiaci e quindi intolleranti al glutine, anche se bisogna evidenziare come recenti studi hanno decretato che l’avena pura può essere assimilata dal 99,4% dei celiaci.

È stata poi riscontrata un’intolleranza all’avena nei soggetti con allergia o intolleranza al nikel. Non va inoltre assunta in grandi dosi in quanto potrebbe fare insorgere cefalea.

E’ invece un cereale adatto alla dieta alimentare in gravidanza, allattamento e anche per lo svezzamento dei bambini, anche per via delle sue proprietà nutrizionali: 100 g di avena apportano circa 400 Calorie con 7 g di Grassi, 66 g di Carboidrati e 17 g di Proteine.

Avena: usi e ricette

Avena proprietà

Questo cereale trova largo impiego, anche decorticata, sia nelle ricette per la prima colazione, che in zuppe, biscotti, torte o pane.

In campo alimentare l’avena viene utilizzato come additivo dei cibi o delle carte per alimenti, grazie alle proprietà antiossidanti che impediscono ai cibi di irrancidire.

È inoltre utilizzata per la preparazione del furfurolo, un solvente utilizzato nella raffinazione industriale e come risorsa di carboidrati a basso indice glicemico, per supportare l’attività fisica.