Quando mangiare la frutta? Prima, durante o dopo i pasti

Massimiliano Grimaldi
  • Direttore responsabile
  • Giornalista professionista

Quando si deve mangiare la frutta? Meglio prima o dopo i pasti? Cosa succede se si mangia tanta o solo frutta? Frutta e dieta dimagrante ed alimentazione sana?

frutta fresca

Che la frutta faccia bene alla salute è un dato di fatto, ma mangiarla fuori pasto è l’ideale perchè il nostro organismo possa beneficiare a pieno delle sue proprietà.

Quando e come conviene mangiare frutta

Sono in tanti i dietologi e nutrizionisti che affermano che la frutta va consumata lontano dai pasti.

Il motivo è semplice: mangiare la frutta a fine pasto allungherebbe ulteriormente la digestione, data la fermentazione che avviene nello stomaco.

Ecco perchè si raccomanda di consumare la frutta a metà mattina o nel pomeriggio, come spuntino o a digiuno.

In tal caso, oltre a non influenzare negativamente la digestione, migliorerebbe anche l’assorbimento dei principi nutritivi che essa contiene, come vitamine e minerali.

Non solo, mangiare la frutta come spuntino, permette all’organismo di assimilare fruttosio, assicurando una buona dose di energia al corpo.

frutta-dieta

Frutta a colazione

Mangiare frutta dopo uno yogurt o un bicchiere di latte ha molte proprietà benefiche: le proteine del siero del latte vengono smaltite più lentamente grazie alla frutta che inoltre offre una carica di energia grazie al fruttosio. Un ottimo mix per gli sportivi.

Leggi anche Frutta esotica

Frutta prima e dopo i pasti

Per evitare gli effetti negativi del ritardo della digestione si consiglia quindi di consumare frutta almeno 3 ore prima del pranzo e 3 ore dopo cena. Molto meglio prediligere la frutta a colazione, per uno spuntino mattutino e pomeridiano.

In questo modo si affievolisce il senso di fame, fattore che torna molto utile a chi deve seguire una dieta per perdere peso.

tipi-di-pane

Frutta e pane, pasta e carboidrati

Altro motivo per il quale è conveniente mangiare frutta lontano dai pasti e quindi da pane, pasta e carboidrati in genere è che la frutta può essere direttamente digerita dall’intestino tenue o duodeno, ma la presenza di carboidrati la trattengono e ne permettono la fermentazione che può causare anche pancia gonfia e bruciori.

acqua distillata

Frutta e acqua

Anche bere durante i pasti non è una pratica sana in quanto si va a diluire gli acidi della digestione, rallentandola. Peggio ancora acqua fredda che ha come effetto anche la solidificazione degli oli presenti negli alimenti, provocando blocchi digestivi.

Frutta matura o acerba

Possiamo dire che generalmente i pro e contro rendono la decisione semplicemente un fattore di gusto. Ecco le cose da sapere sui pro e contro della frutta matura e acerba.

frutta-tropicale

Quale tipo di frutta scegliere?

E’ preferibile consumare frutta di stagione che mantiene inalterate le proprietà ed i valori nutrizionali per il ridotto tempo di conservazione in viaggio.

Se si sceglie frutta esotica è comunque da preferire frutta che può essere raccolta acerba e che matura in viaggio.

Mangiare tanta frutta

Un regime equilibrato è sempre la migliore scelta per il nostro organismo. Basarsi su una dieta con sola frutta o con quantità eccessive di frutta non appartiene ad un regime alimentare salutare.

Galleria foto della frutta