Arance proprietà controindicazioni calorie


Quali sono le proprietà benefiche e terapeutiche dell’arancia? Quante calorie contiene un’arancia e quali sono i suoi valori nutrizionali? Perchè le arance fanno così bene? La premuta d’arancia, un vero toccasana per la salute.

arance

Le arance sono i frutti degli aranci, citrus aurantium, originarie della Cina, oggi sono molto diffuse nell’area mediterranea.

In commercio esistono diverse varietà di arance, da quelle chiare a quelle rosse, chiamate anche sanguinelle.

Il periodo di maturazione e raccolta va da novembre a marzo.


Composizione dell’arancia

arance-proprietà

Le arance si compongono per l’86% di acqua, per il 9% di zuccheri, e la restante percentuale è caratterizzata da fibre, grassi e proteine.

Ma la principale caratteristica dell’arancia è senz’altro l’elevato contenuto di vitamina C (53,2 mg/100 g). Mangiare una sola arancia satura completamente il fabbisogno giornaliero di questo nutriente(50-100 mg).

Presente anche la vitamina A, la B1, B3 e B5; ed in quantità ridotte la vitamina J ed in piccole quantità la vitamina E.

Tra i minerali presenti primeggia il fosforo, seguito dal magnesio, potassio, zinco e calcio.

Gli aminoacidi sono, invece, l’acido aspartico e glutammico, l’arginina, la glicina, la lisina, la prolina, la serina, la tirosina e la treonina.

Calorie e valori nutrizionali dell’arancia

Le arance contengono all’incirca 47 Calorie per ogni 100 g, 1 g di Proteine, 12 g di Carboidrati, 0,12 g di Grassi, 2,4 g di Fibra.

100 g di premuta d’arance o aranciata apportano circa 110 Calorie, 0,5 g i Grassi, 25 g di Carboidrati e 1,7 g di Proteine.

100 g di scorza d’arancia apporta 50 Calorie.

100 g di scorza d’arancia candita apporta 313 Calorie.

Proprietà dell’arancia

arance-calorie

Con sole 47  kcal per ogni 100 grammi, le arance sono un vero toccasana per la nostra salute.

In particolare, nella stagione fredda, l’assunzione di arance, data la cospicua presenza di vitamina C, risulta essere indispensabile per tenere lontano raffreddore ed influenze, proteggendo le vie respiratorie.

Non solo, la vitamina C insieme ai flavoni ha un ruolo importante nella ricostituzione e conservazione del tessuto connettivo umano, rendendo meno fragili ossa e denti ed inoltre i flavoni rafforzano i vasi sanguigni e i capillari, impedendo la formazione di edemi. Per cui le arance sono un ottimo alimento anche per chi soffre di cellulite, varicose ed emorroidi.

Inoltre la vitamina C rende particolarmente utile questo frutto nella difesa dai radicali liberi e nell’assorbimento del ferro.

Le arance sono costituite anche da terpeni (biomolecole), che hanno il pregio di provocare una diminuzione dei tumori del colon, del retto e della mammella se assunti regolarmente in una dieta alimentare equilibrata, ricca soprattutto di frutta e e verdura.

Inoltre, come tutta la frutta acidula, anche l’arancia aiuta la digestione favorendo i processi ed il riequilibrio intestinale, per cui sono molto indicate in soggetti affetti da anemia, astenia, dispepsia, flatulenza, epatopatia, anoressia e anoressia.

La buona percentuale in fibra e l’elevato contenuto idrico, inoltre, contribuiscono a favorire rispettivamente il senso di sazietà (solo con l’arancia mangiata a spicchi e non spremuta) ed a dissetare.

La spremuta d’arancia: un toccasana

premuta-arance

La spremuta d’arancia, dal gusto gradevole e dissetante, è considerata un valido aiuto per mantenere il nostro organismo in salute.

Tuttavia per godere a pieno delle sue proprietà benefiche è bene non filtrare troppo il succo, in quanto la polpa contiene molte sostanze benefiche.

Inoltre, a causa della repentina deteriorabilità di queste sostanze e per trarne il massimo beneficio è bene ingerire la spremuta fresca appena fatta, lontano dai pasti.

Quando mangiare e/o bere le arance

arance.

E’ importante, per assorbire al meglio le loro vitamine e usufruire a pieno delle loro proprietà benefiche, mangiare le arance non a fine pasto, bensì al mattino oppure durante il pomeriggio (lontano dai pasti).

E’ meglio mangiare l’arancia o bere la spremuta?

Fa bene sia l’uno che l’atro viste la quantità di principi benefici che portano al nostro organismo.

E’ da preferire la premuta se si deve fare sport in quanto non c’è l’azione delle fibre presenti nelle membrane che separano gli spicchi, a limitare l’azione degli zuccheri.

Per i diabetici è invece utile l’azione delle fibre che riducono l’assorbimento degli zuccheri e quindi dell’indice glicemico.

Vedere anche : proprietà della spremuta d’arance.

arancia-spremuta

Arance Controindicazioni

La concentrazione di acido citrico (che conferisce il sapore acidulo al frutto) in taluni soggetti, può creare effetti lassativi.

E’ sconsigliata l’assunzione o comunque mangiarne in dosi moderate se si soffre di cistite, gastrite e diarrea.

arance-frutto

Arancia in gravidanza e allattamento

Le arance offrono un notevole apporto di vitamina C che riduce il rischio di parti prematuri.

In genere non ci sono controindicazioni, ma un abuso può essere causa di irritazione gastrointestinale.

E sconsigliato assumere tisane ed infusi in gravidanza, salvo indicazioni mediche.

Arancia e diabete

E’ un frutto adatto a chi soffre di diabete, da preferire a spicchi, rispetto al succo che ha meno fibre e quindi un maggiore indice glicemico.

arancia-arancio

Curiosità e cose da sapere sulle arance

L’albero dell’arancio è l’agrume più conosciuto e coltivato al mondo

Ricette con le arance

Il procedimento è simile a quello del limoncello o mandarinetto:

Ricette e video ricette simili all’arancello o liquore di arance

Galleria foto delle arance


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta